Le luci si accendono, inizia il divertimento e le tue nuove abitudini alimentari vengono messe alla prova. Le feste di Natale sono già qui!

Feste, cene, torroni, dolci, cava… il tuo nuovo modo di mangiare è destinato al fallimento di questi tempi? Ovviamente no!

Potrebbe volerci un po’ di forza di volontà, ma continua a leggere e ti forniremo le chiavi di cui hai bisogno per tenere a bada le tue macro questo Natale.

Alcuni consigli generali da tenere a mente

1) Mangia consapevolmente
Fermati qualche secondo e pensa prima di servirti per inerzia, ti aiuterà a scegliere meglio. Non devi provare tutto sul tavolo, ma se ne hai davvero voglia, puoi farlo anche tu. Devi solo controllare la dimensione delle porzioni

2) Non cadere in quello di perdersi nel fiume
Otto non è uguale a ottanta, né fisiologicamente né psicologicamente. Ogni pasto, ogni cena, anche ogni boccone è un’occasione per rimettersi in carreggiata 😉

3) I toast, con vino bianco secco o vino rosso
Se sei in chetosi probabilmente ti espellerà per un breve periodo, ma è un’opzione preferibile alla birra o ai cocktail particolarmente ricchi di zuccheri

4) Che ne dici di qualche altro digiuno intermittente?
Se noti che, nonostante i tuoi tentativi, il piano non va al 100% come avevi pensato e stai mangiando molto più del dovuto, ti consigliamo periodi di digiuno adattati al tuo programma e alle tue preferenze.

Un rapido promemoria… A cosa dovresti dare la priorità?

A meno che tu non sia estremamente attivo, probabilmente vorrai limitare i tuoi carboidrati netti (carboidrati totali meno fibre) a 20 g al giorno per la chetosi.

Ricorda, questi sono alcuni degli alimenti a cui dovresti dare la priorità:

  • ortaggio a foglia
  • Uova
  • Frutta a guscio e semi (tranne anacardi, pistacchi e arachidi)
  • Olio di cocco
  • olio extravergine d’oliva
  • avocado
  • carne e pollame
  • Pesce e frutti di mare
  • Latticini come formaggi stagionati e yogurt greco

Un rapido promemoria… Cosa dovresti evitare?

Evita o minimizza:

  • Cereali: pane, pasta e riso
  • Patate, zucca, patata dolce, manioca
  • Verdure
  • La maggior parte dei frutti, in particolare i frutti tropicali come banane e mango
  • Qualsiasi cosa con aggiunta di zucchero: torte, dolci, torroni, cioccolatini…
  • Latticini scremati o zuccherati

E se alla fine hai tagliato il traguardo più del previsto…

Ebbene, è normale, non esagerare a Natale è difficile soprattutto all’inizio. A seconda di quanto tempo segui una dieta cotegenica o povera di carboidrati, non cadere in tentazione ti costerà di più, di meno o assolutamente nulla.

Tuttavia, se ti ritrovi a consumare carboidrati, ricorda: NON È LA FINE DEL MONDO! Goditi e apprezza ogni boccone.

Quindi, una volta che hai eliminato qualsiasi desiderio di carboidrati dal tuo sistema, puoi semplicemente riprendere il tuo stile di vita originale. Il digiuno intermittente può sicuramente aiutarti a tornare in chetosi.

E ricorda, citando il grande Marcos di Revolutionary Fitness:

Quello che mangi tra Capodanno e Natale è molto più importante di quello che mangi tra Natale e Capodanno