Keto è stato un viaggio in corso per noi e forse puoi relazionarti. Quando abbiamo iniziato la dieta cheto, non potevamo credere a quanto ci sentivamo diversi semplicemente cambiando gli alimenti che stavamo mettendo nei nostri corpi. Abbiamo trascorso gli ultimi tre anni andando oltre il basso contenuto di carboidrati e abbiamo studiato ancora più modi in cui possiamo ottimizzare la nostra salute. C’è di più nel cibo oltre ai carboidrati, alle proteine ​​e ai grassi. Ora abbiamo 10 alimenti cheto che evitiamo!

Amiamo l’auto-sperimentazione. È incredibile quello che puoi imparare su te stesso semplicemente eliminando un singolo gruppo di alimenti per una settimana o prestando maggiore attenzione a qualsiasi cambiamento nel tuo umore, nella digestione e nella pelle. Per capire cosa funziona per te, è meglio provare qualcosa di nuovo e scoprirlo da solo. Guarda tutti i nostri video sugli esperimenti dietetici.

UNDopo anni di tentativi ed errori, ora abbiamo un elenco di 10 alimenti cheto che evitiamo. Questa lista è cresciuta e cambiata nel corso degli anni e siamo certi che continuerà ad evolversi man mano che impariamo di più sui nostri corpi in continua evoluzione.

Nota: i seguenti alimenti sono specifici per il nostro corpo. Questi alimenti vanno bene per una dieta chetogenica e questa non è una lista a cui devi attenerti, ma si spera che tu possa imparare qualcosa dalla nostra esperienza!

10 alimenti cheto che evitiamo

1. Maionese tradizionale

Mayo è sicuramente un alimento cheto-friendly, ma ciò non significa che indossi un “alone di salute”.

Abbiamo completamente eliminato la maionese a base di soia dalla nostra dieta da quando abbiamo appreso degli effetti dannosi che l’olio vegetale raffinato ha sul corpo: il numero uno è l’aumento dell’infiammazione.

Megha adora la maionese, quindi trova marchi che usano olio di avocado e olio di cocco invece di olio di canola, olio di girasole e olio di soia. Per ulteriori informazioni sugli oli vegetali raffinati, dai un’occhiata al nostro post sul blog sugli oli da cucina sani.

Trova marchi realizzati con olio di avocado

2. Pollo – Non è abbastanza grasso

Di tanto in tanto, ci godiamo un pollo affumicato o una libbra di ali in un appuntamento notturno, ma a dire il vero, non mangiamo molto pollo. Ecco alcuni motivi per cui evitiamo il pollo.

  • Il pollo è incredibilmente magro rispetto alla carne rossa e al pesce. È difficile colpire i nostri grassi macro quando mangiamo pollo come pasto.
  • Il pollo è più ricco di Omega-6, che può portare a un aumento dell’infiammazione, mentre il pesce grasso contiene elevate quantità di acidi grassi Omega-3 benefici.
  • La carne rossa e il pesce grasso sono più densi dal punto di vista nutrizionale.

Se vogliamo avere il pollo, preferiamo avere le cosce di pollo per il loro contenuto di grassi più elevato. Prova una delle nostre ricette di pollo sul blog, alcuni dei nostri preferiti sono Butter Chicken e Mexican Shredded Chicken.

3. Caramelle senza zucchero: aumentano la glicemia

La maggior parte delle caramelle senza zucchero non sono tecnicamente senza zucchero. Se leggi l’etichetta degli ingredienti, molto probabilmente scoprirai che le caramelle sono addolcite con maltitolo. Il maltitolo aumenta il sangue quasi quanto il normale zucchero bianco, rendendolo non adatto ai cheto.

Guarda il nostro video di test sui dolcificanti in cui testiamo tutti i dolcificanti a basso contenuto di carboidrati e riveliamo quali in realtà non sono a basso contenuto di carboidrati.

4. Scambiare latticini pastorizzati con crudi

La maggior parte dei latticini nel negozio di alimentari è pastorizzata, il che significa che il latte è stato riscaldato a temperature elevate per uccidere tutti i batteri naturali.

Preferiamo prodotti a base di latte crudo non pastorizzato che contengono ancora tutti i batteri naturali, un sapore delizioso e una consistenza notevole. Certo, ogni tanto avremo un po’ di panna pastorizzata nel nostro caffè, ma non torneremo mai a comprare del formaggio pre-tritato a buon mercato in un sacchetto. Il formaggio a latte crudo è semplicemente troppo delizioso! Siamo agganciati.

5. Ridurre il caffè

In media, gli americani consumano 3,2 tazze di caffè al giorno e non dimentichiamo che la caffeina è una droga. Può aumentare l’ansia, la frequenza cardiaca e i sintomi di astinenza sono reali. Ridurre la caffeina è stato difficile, ma molto gratificante. Non abbiamo più caffè nei fine settimana, il che non sembra un gran cambiamento, ma dopo due giorni senza caffè, quella tazza di caffè del lunedì mattina è incredibile.

Il caffè non è più qualcosa di cui abbiamo bisogno per funzionare. Invece, consideriamo la caffeina uno strumento che usiamo per avere allenamenti migliori ed essere più produttivi sul lavoro.

Ti invitiamo a provare questo metodo per una settimana. Ci piacerebbe sapere come l’uso del caffè come strumento ti ha effetto!

6. Condimenti per insalata acquistati in negozio

Sempre più studi vengono continuamente pubblicati che mostrano gli effetti negativi degli oli vegetali raffinati sulla salute umana. Ci piace evitare tutto ciò che contiene olio di canola, olio di soia o olio di girasole, quindi evitiamo i condimenti per insalata acquistati in negozio.

Ci sono alternative più sane là fuori. Leggi l’etichetta degli ingredienti e cerca i prodotti a base di olio di avocado, oppure puoi preparare i tuoi condimenti per l’insalata a casa usando olio extravergine di oliva e aceto.

7. Fibra IMO – Isomaltooligosaccaride

Inizialmente si pensava che la fibra IMO fosse completamente non digerita, il che la rende l’ingrediente a basso contenuto di carboidrati perfetto nelle prelibatezze cheto acquistate in negozio, ma una volta testata, si è scoperto che era parzialmente digerita dal corpo umano.

IMO Fiber ottiene un punteggio di 35 nell’indice glicemico, che è lo stesso di bere latte al cioccolato o mangiare un bagel! Oltre al suo alto carico glicemico, è solitamente accompagnato da maltitolo addizionato di insulina. Questo duo è delizioso, ma non va bene con una dieta cheto. È probabile che, se ha un sapore, un aspetto e una sensazione come una barretta di cioccolato, probabilmente contiene fibra IMO e maltitolo. Leggi l’etichetta degli ingredienti!

8. Bacche

Nessuno di noi è mai stato un grande fan delle bacche. Molte persone mangiano le bacche per i loro antiossidanti, ma scopriamo che il carico di zucchero è troppo alto per la piccola quantità di micronutrienti che possiamo ottenere da una manciata di bacche.

Più ricerche facciamo, scopriamo che la biodisponibilità di qualsiasi nutriente dai cibi vegetali è molto inferiore rispetto ai cibi animali. Solo perché una mora contiene un certo livello di antiossidanti, non significa necessariamente che il nostro corpo possa convertirli in nutrienti utilizzabili.

Questa è solo la nostra preferenza personale. Le bacche sono keto-friendly e sono un’ottima alternativa alle normali caramelle!

9. Noci: troppo deliziose!

Le noci sono croccanti, salate e grasse, il che le rende deliziose, ma difficili da mangiare con moderazione. Le noci sono anche ricche di Omega-6, che stiamo cercando di ridurre nelle nostre diete.

Se trovi un alimento che crea dipendenza, anche un alimento cheto, è probabile che mangerai troppo e ostacolerai i tuoi progressi. Se vuoi includere le noci nella tua dieta cheto, ti consigliamo di attenerti a noci a basso contenuto di carboidrati come macadamia e noci pecan e di porzionare piccole buste, in modo da non finire con tre tazze di mandorle!

10. Verdure

Dopo aver sperimentato la nostra assunzione di verdure, abbiamo scoperto che ci sentiamo meglio senza di loro.

Megha sa che il cavolfiore le dà gas, disagio e la fa sentire gonfia, quindi lo evita. Il disagio digestivo causato dalle verdure non è raro. Ci sono un certo numero di zuccheri nelle verdure chiamati FODMAPS che molte persone hanno difficoltà a digerire. Dai un’occhiata al discorso del Dr. Paul Mason sulle verdure e sulla salute dell’intestino.

Se desideriamo un’insalata o degli asparagi grigliati, ci godremo delle verdure, ma non facciamo più di tutto per riempire i nostri piatti con verdure fibrose. Ci concentriamo sul consumo di alimenti animali di alta qualità come carne rossa, pesce d’acqua salata e uova.

In sintesi

Incoraggiamo vivamente l’auto-sperimentazione per capire cosa funziona meglio per te! Negli anni abbiamo fatto proprio questo. Questo elenco è cambiato nel corso degli anni e continuerà a cambiare negli anni a venire, ma per ora questi sono i 10 alimenti cheto che evitiamo!

1. Maionese tradizionale

2. Pollo

3. Caramelle senza zucchero

4. Scambio di latticini pastorizzati con crudi

5. Ridurre il caffè

6. Condimenti per insalata acquistati in negozio

7. Fibra IMO

8. Bacche

9. Noci

10. Alcune verdure

Vogliamo sapere quali cibi eviti con la dieta cheto! Commenta qui sotto e parlaci del tuo percorso di salute.