I cibi ad alto contenuto di istamina ti danno sintomi di allergia come prurito alla pelle, naso che cola e lacrimazione?

Se hai mai avuto una reazione allergica, conosci i fastidiosi sintomi che derivano da un cambio di stagione o da un gatto che perde pelo nella stanza. Non appena il corpo rileva un allergene, le cellule rilasciano un composto chiamato istamine. Starnuti, prurito e lacrimazione sono solo tre modi comuni in cui le istamine cercano di spingere gli allergeni fuori dal tuo sistema. Ma cosa succede se la tua dieta ti dà sintomi di allergia?

Hai un’intolleranza all’istamina?

Il tuo intestino produce due enzimi, DAO e HNMT, che sono responsabili della scomposizione delle istamine. Se si consuma una dieta ricca di istamina o si soffre di malattie gastrointestinali come la celiachia, il morbo di Crohn o la colite ulcerosa, è possibile che non si producano correttamente gli enzimi DAO necessari per abbattere le istamine.

Questo accumulo di istamine nel corpo può portare a un’intolleranza all’istamina. Secondo l’American Journal of Clinical Nutrition, circa l’1% della popolazione ha un’intolleranza all’istamina e l’80% è di mezza età.

È importante notare che non svilupperai un’intolleranza all’istamina da reazioni allergiche a pollini, animali domestici, polvere o peli. Un’intolleranza all’istamina si svilupperà solo dalle istamine che consumi attraverso il cibo.

Sintomi di intolleranza all’istamina

  • Male alla testa
  • Eruzione cutanea, orticaria e prurito alla pelle
  • Sibilo
  • Rinorrea
  • Occhi pieni di lacrime
  • Gonfiore del viso, delle mani o delle labbra
  • Crampi mestruali dolorosi

I primi sei alimenti ad alto contenuto di istamina

Gli alimenti ad alto contenuto di istamina tendono ad essere invecchiati, altamente trasformati, affumicati, stagionati o fermentati. Attenersi a carne, frutti di mare e verdure freschi o congelati quando si segue una dieta a basso contenuto di istamina.

1. Sardine

Se segui una dieta a basso contenuto di istamina, limita l’assunzione di pesce in scatola, essiccato o salato, come sardine, sgombri, tonno e acciughe.

2. Formaggio Stagionato

Molti diversi tipi di formaggio sono ricchi di istamine, ma il formaggio stagionato tende ad essere ancora più alto. I latticini freschi come la panna e la ricotta hanno un basso contenuto di istamine.

3. Champagne

I cibi fermentati sono molto ricchi di istamine, questo include alcol come champagne e vino. Lo champagne contiene 670 mg di istamina per litro.

4. Crauti

Un altro alimento fermentato da eliminare se si ha un’intolleranza all’istamina sono i crauti, che contengono 229 mg di istamine per chilogrammo. Anche se può essere buono per la salute dell’intestino, potrebbe spingerti a superare la soglia di istamina.

5. Avanzi

Gli alimenti che devono essere riscaldati come gli avanzi o anche i contenitori per la preparazione dei pasti del nostro corso di preparazione dei pasti possono essere ricchi di istamine. Se stai testando un’intolleranza all’istamina, prova a preparare pasti freschi o prepararli solo per un paio di giorni alla volta.

6. Carni Stagionate

Le carni invecchiate come il salame sono un ottimo spuntino cheto, ma sono ricche di istamine, quindi eliminale quando segui una dieta a basso contenuto di istamine. Il salame può contenere fino a 654 mg di istamina per chilogrammo.

Conosci la tua soglia di istamina

Prova una dieta a basso contenuto di istamina e se manifesti frequentemente sintomi di allergia. Se trovi che i tuoi sintomi diminuiscono, sperimenta cibi diversi finché non sai qual è la tua soglia di istamina. Potrebbe essere necessario solo ritagliare il tuo pezzo di formaggio stagionato quotidiano per rimanere entro la soglia di istamina, quindi trova quello che funziona per te.

Ricette di cheto a basso contenuto di istamina

  1. Pollo al burro di cheto
  2. Petto di tacchino arrosto e sugo di carne
  3. Cosce di pollo in una padella
  4. Involtini per la cena a basso contenuto di carboidrati
  5. Biscotti per la colazione senza zucchero

Istamina e salute dell’intestino

L’intolleranza all’istamina può essere un segno che devi migliorare la salute dell’intestino poiché un intestino sano produrrà gli enzimi necessari per abbattere correttamente le istamine. Gonfiore, gas, disagio, dolore, ansia e acne sono solo alcuni dei segni che potresti avere un disturbo intestinale come SIBO, IBS. Parla con il tuo medico per migliorare la tua salute intestinale.