Molte nuove persone a dieta cheto sono terrorizzate dal burro perché pensano che scatenerà un attacco di cuore.

Fortunatamente, questo è un mito e diversi studi non trovano alcun legame tra grassi saturi e malattie cardiache.

Ma puoi mangiare il burro rimanendo in chetosi?

Questo articolo risponde a tutte le tue domande sul consumo di burro con keto. Tratterò la quantità di carboidrati nel burro guardando alcune deliziose alternative.

Quanti carboidrati ci sono nel burro

Una tazza o 227 grammi di burro contiene 0,1 grammi di carboidrati, rendendolo un grasso da cucina salutare per chi è a dieta cheto. Insieme all’olio d’oliva, all’olio di avocado e all’olio di cocco, il burro è uno degli oli da cucina cheto più popolari.

Ha anche ben 184 grammi di grassi per tazza, quindi è un’opzione pratica per chiunque abbia difficoltà ad aumentare il proprio consumo di grassi.

Ma potresti chiederti: “Il burro chiarificato è keto?” Insomma sì! Il ghee è come il burro normale ma senza i solidi del latte e il lattosio. Questo lo rende una buona scelta per coloro che sono intolleranti al lattosio.

Ma rimuovere i solidi offre un altro vantaggio. Aumenta la stabilità termica del burro, aumentando il punto di fumo da 150°C a 250°C. Ciò significa che puoi cucinarlo a fuoco più alto senza che bruci e diventi rancido.

Informazioni nutrizionali sul burro

Una tazza di burro contiene i seguenti macro e micronutrienti:

  • 184 grammi di grassi
  • 0,1 grammi di carboidrati
  • Due grammi di proteine
  • 25 mg di sodio
  • 54,5 mg di potassio
  • Acidi grassi come acido palmitico, acido stearico e acido oleico
  • Vitamina A e D

L’alto contenuto di grassi aggiunti e zero carboidrati è perfetto per le nuove persone a dieta che cercano di entrare rapidamente in chetosi. Le tracce di sodio e potassio offrono anche benefici per la salute come una ridotta influenza cheto e un migliore equilibrio elettrolitico.

Qual è il miglior burro in una dieta cheto?

Tutto il burro è keto-friendly, ma alcuni tipi di burro saranno un’opzione migliore a seconda dei tuoi obiettivi di salute.

Se stai seguendo una dieta cheto regolare, qualsiasi burro va bene, compreso il burro di cereali.

Ma se stai cercando di ottimizzare ogni aspetto della tua dieta, il burro nutrito con erba e non salato fa per te. La ricerca mostra che i prodotti animali nutriti con erba hanno molti più nutrienti rispetto ai prodotti alimentati con cereali, il che ha senso.

Quando gli animali mangiano l’erba, i loro corpi la usano per produrre latte, ottenendo un prodotto finale di qualità superiore. Ma se il corpo dell’animale deve fare affidamento sui cereali, il latte non conterrà tanti nutrienti e amminoacidi.

Esperimento rapido: La prossima volta che vai al supermercato, compra un burro nutrito con cereali e un burro nutrito con erba. Friggi un uovo in ogni tipo di burro e vedi quale ha un sapore migliore. Il più delle volte, l’uovo fritto nel burro nutrito con erba è più delizioso.

Ma anche se stai facendo il cheto sporco, evita il burro alternativo come la margarina e tutto ciò che utilizza olio idrogenato estratto chimicamente e grassi trans. Questi oli sono tossici e documenti medici mostrano che porta a infiammazioni croniche.

Miti sul burro su Keto

Molti pensano che i cibi ricchi di grassi saturi come il burro ostruiscano le arterie e aumentino le possibilità di attacchi di cuore.

Ma non preoccuparti. Il burro non favorisce le malattie cardiache. Potrebbe persino aumentare la salute del cuore e ridurre le possibilità di sviluppare condizioni croniche. Ecco perché:

Uno degli studi più approfonditi sulle malattie cardiache ha confrontato le persone che consumano grassi saturi rispetto a quelle che utilizzano grassi insaturi sotto forma di oli di semi vegetali. I ricercatori hanno concluso che coloro che consumavano oli vegetali avevano il doppio degli attacchi di cuore rispetto al gruppo di grassi saturi.

Anche esperti di salute di fama mondiale come il dottor Aseem Malhotra affermano pubblicamente che i grassi saturi non causano malattie cardiache.

Ancora non mi credi?

Uno studio del 2001 dell’Honolulu Heart Program su 3572 persone anziane ha scoperto che i gruppi con il colesterolo più basso avevano il tasso di mortalità più alto. Ciò significa che più alti sono i livelli di colesterolo, più a lungo vivi.

Ci sono ovviamente più fattori che contribuiscono alla salute generale oltre ai soli livelli di colesterolo. Ma questi studi dimostrano che non è corretto incolpare i grassi saturi per tutti i nostri problemi.

Sostituti del burro Keto-Friendly

Stai pensando di introdurre altri grassi sani nella tua dieta? Considera queste alternative:

  • Ghe
  • Olio di cocco
  • Sego
  • Olio d’oliva
  • Grasso d’anatra

Ghe

Il ghee è burro chiarificato e ha zero lattosio, rendendolo un’ottima alternativa al burro per chiunque abbia intolleranza al lattosio.

Il burro chiarificato è anche un’opzione pratica se vuoi scottare una bistecca con un grasso alternativo. Il burro ha un punto di fumo di 302 ° F, il che significa che inizierà a bruciare e diventare rancido prima che la tua bistecca sia completamente cotta. Ma se stai cucinando con il burro chiarificato, è un grasso più stabile e il punto di fumo sale a 482 ° F.

Olio di cocco

Gli studi dimostrano che gli MCT (trigliceridi a catena media) nell’olio di cocco possono combattere le malattie di Alzheimer aiutandoti a perdere peso.

La parte migliore è che puoi cucinare quasi tutto con il cocco poiché è anche stabile al calore, quindi non cambierà a seconda del tuo livello di calore.

Sego

Sono un grande fan del sego poiché conferisce al tuo cibo un sapore in più. Ha questo gusto ricco e muscoloso che è impossibile da emulare con altri oli da cucina. Pensalo come la marmorizzazione che cade dalla tua bistecca durante una scottatura.

Quindi, se stai cambiando le cose, il sego sarebbe un delizioso grasso da cucina da provare. Una tazza di sego contiene:

  • Zero carboidrati totali o fibre
  • Zero proteine
  • 205 grammi di grasso

È fondamentalmente puro grasso, quindi è un modo semplice per aumentare l’assunzione di grassi senza dover mangiare carne, pesce grasso o dozzine di uova.

Olio d’oliva

L’olio d’oliva è uno dei preferiti tra le persone a dieta cheto per il gusto unico. Ha quasi il sapore del vino combinato con frutta ed erbe aromatiche. Ecco perché si sposa così bene con insalate, marinate e salse.

Una tazza di olio extra vergine di oliva ha:

  • 216 grammi di grasso totale
  • 30 grammi di grassi saturi
  • Zero carboidrati netti
  • Zero proteine
  • 1909 calorie

Ma leggi sempre l’etichetta quando acquisti olio d’oliva. I marchi mescoleranno l’olio idrogenato con l’olio d’oliva in modo da poterlo commercializzare come un “olio sano” risparmiando sui costi. Quindi attenersi alle bottiglie con olio d’oliva al 100% e zero additivi divertenti.

Grasso d’anatra

La maggior parte non pensa nemmeno al grasso schiacciato quando considera un’alternativa al burro con una dieta a basso contenuto di carboidrati, ma è dolce con un sapore carnoso simile. Ogni pasto cucinato nel grasso d’anatra diventa immediatamente una versione migliore di se stesso, quindi se non hai mai provato il grasso d’anatra prima, ti stai perdendo.

Ha anche una quantità di grassi saturi significativamente inferiore rispetto alla maggior parte dei grassi animali, quindi se sei ancora riluttante a mangiare molti grassi saturi, il grasso d’anatra è una buona opzione. Una tazza di grasso d’anatra contiene:

  • 205 grammi di grasso
  • 1845 calorie
  • Zero carboidrati totali
  • Nessuna proteina

Ha anche un’elevata tolleranza al calore, quindi puoi usarlo per rosolare bistecche o verdure saltate.

Considerazioni finali sul burro in una dieta chetogenica

Una tazza di burro ha 0,1 grammi di carboidrati, quindi puoi gustarlo con una dieta chetogenica. Sentiti libero di usarlo quando prepari le tue ricette preferite come pancetta e uova, bistecca ribeye o insalate cheto.

E se vuoi scuotere le cose, opta per burro chiarificato, olio di cocco, sego, olio extra vergine di oliva e grasso d’anatra perché è compatibile con la maggior parte delle ricette ed è una ricca fonte di grassi sani.