Iniziando, probabilmente ti starai chiedendo quanto tempo ci vuole per perdere peso con la dieta chetogenica e se è possibile accelerare la chetosi.

Con i seguenti suggerimenti e trucchi, puoi raggiungere la chetosi in modo rapido e affidabile riducendo al minimo gli effetti negativi delle modifiche allo stesso tempo!

Che cos’è la chetosi?

La chetosi è uno stato metabolico in cui il corpo in alternativa riceve energia dagli acidi grassi anziché dai carboidrati o dal glucosio. A tale scopo, gli acidi grassi vengono convertiti in corpi chetonici. Questi servono come principale fonte di energia per le nostre cellule durante la chetosi dopo che le riserve di glicogeno sono state svuotate.

Il corpo immagazzina glucosio nei muscoli e nel fegato sotto forma di glicogeno. Ad esempio, se vengono aggiunti alcuni carboidrati e le riserve di glicogeno vengono svuotate dopo una dura sessione di allenamento, il corpo è costretto a trovare una fonte alternativa di energia: inizia a sfruttare le riserve di grasso e produce energia.

Quanto tempo ci vuole per perdere peso con la dieta chetogenica?

I risultati variano tra individui a causa di vari fattori come la composizione corporea unica e l’insulino-resistenza. Tuttavia, in una varietà di situazioni, la dieta chetogenica ha costantemente ridotto il grasso corporeo e quindi il peso.

Uno studio del 2017 ha esaminato gli effetti di una dieta chetogenica in combinazione con l’allenamento crossfit sulla composizione corporea e sulle prestazioni per 6 settimane. Lo studio ha scoperto che le persone che seguono una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati (LCKD) riduzione significativa del peso corporeo, grasso corporeo e massa grassa rispetto al gruppo di controllo.

Risultati delle persone testate dopo aver partecipato alla dieta chetogenica per 6 settimane:

  • In media, loro perso il 2,6% di grasso corporeo, mentre quelli nel gruppo di controllo non hanno perso grasso corporeo.
  • Essi perso una media di 3,45 kg di peso rispetto al gruppo di controllo, in cui non è stata raggiunta alcuna perdita di peso.
  • In media, loro perso 2,83 kg di massa grassa (la parte del corpo consisteva esclusivamente di grasso) rispetto al gruppo di controllo che non ha perso massa grassa.
  • La massa muscolare è stata preservata nella stessa misura del gruppo di controllo.

Quindi, i risultati possono sicuramente essere visti entro le prime 6 settimane!

Di seguito troverai i nostri migliori consigli per accelerare la chetosi in modo da poter ottenere risultati più velocemente!

Ridurre l’assunzione di carboidrati

Questo è il passo più importante entrare in chetosi il più rapidamente possibile.

Di regola, dovresti limitare l’assunzione di carboidrati a 20-50 g al giorno in modo che il tuo corpo inizi a utilizzare gli acidi grassi o i corpi chetonici come fonte principale di energia più rapidamente.

Mangia un sacco di verdure a foglia verde, carne di qualità, noci, uova, latticini e bacche. Inoltre, concentrati sugli alimenti naturali e modifica la tua dieta passo dopo passo. La tua dieta dovrebbe consistere in 45-50% di grassi, 45-50% di proteine ​​e <5% di carboidrati (senza malattia cronica).

Digiuno intermittente

Il digiuno intermittente è una specie di digiuno part-time. Per periodi più lunghi della giornata, si mangia poco o niente cibo. Questo processo viene ripetuto settimanalmente. L’obiettivo: omettendo i pasti, il corpo è tentato di sfruttare maggiormente le riserve di grasso esistenti e di convertirle in energia. Quindi viene allenato il metabolismo dei grassi. Il digiuno intermittente può quindi essere il introduzione ideale alla chetosi.

Come procedete al digiuno intermittente? Puoi digiunare una volta alla settimana per un’intera giornata o impostare quotidianamente periodi di digiuno più piccoli (16, 18 o 20 ore). Ci saranno due pasti moderati per otto, sei o quattro ore ciascuno. Esempio: una colazione tardiva, una cena anticipata.

Dai un’occhiata al mio post qui per saperne di più sul digiuno intermittente, che presenta anche un piano di digiuno di 3 giorni gratuito che completa la tua dieta chetogenica e inizia la chetosi.

Svuotare lo stoccaggio di glicogeno più velocemente dagli sport di resistenza

Quando ti alleni, i tuoi depositi di glicogeno, cioè i tuoi carboidrati immagazzinati, sono esauriti. Poiché non fornisci più al tuo corpo carboidrati e le riserve di glicogeno non possono più essere rifornite, il corpo è costretto a utilizzare una fonte di energia alternativa. Il fegato inizia a produrre chetoni e si entra in chetosi più velocemente.

Quindi puoi fare una sessione di allenamento più lunga e meno intensiva, come una camminata casuale di un’ora o provare l’allenamento ad alta intensità. Le sessioni di allenamento HIT sono “brevi e nitide” e molto efficaci.

Suggerimento: l’esercizio a stomaco vuoto può aumentare l’effetto in modo da entrare ancora più rapidamente nella chetosi.

Consuma più grassi di qualità

Dovresti mangiare almeno il 60% di grassi di alta qualità di origine animale e vegetale, in modo che la chetosi sia raggiunta più velocemente. I corpi chetonici sono prodotti dal grasso, quindi, mangiare grassi è una parte importante per entrare in chetosi.

Alcune buone fonti di grassi sono: olio d’oliva, burro, avocado, olio di cocco, grasso di maiale, ecc.

La qualità e la conservazione degli alimenti è sempre importante. Acquista solo oli in bottiglie scure, tieni le bottiglie ben chiuse e assicurati che siano spremute a freddo e di qualità biologica.

La maggior parte degli oli sono sensibili alla luce e all’ossigeno e pertanto devono essere conservati di conseguenza e consumati relativamente rapidamente. Non oli di qualità così buona e oli rancidi non ti gioveranno e potrebbero persino danneggiarti.

Olio di cocco e oli MCT

L’olio di cocco contiene qualcosa chiamato trigliceridi a catena media (MCT). Questi vengono assorbiti dal corpo più velocemente e raggiungono il fegato, dove vengono rapidamente convertiti in corpi chetonici. Pertanto, l’olio di cocco viene persino utilizzato per aumentare i livelli di chetoni nei pazienti di Alzheimer e in quelli con altre condizioni mediche.

Uso e dosaggio dell’olio di cocco

L’olio di cocco può essere usato per friggere, cuocere al forno e persino nel caffè. È importante assumere inizialmente solo un cucchiaino di olio di cocco all’inizio e aumentare lentamente l’assunzione giornaliera fino a un massimo di 3-4 cucchiaini. Troppo in una volta può influenzare la digestione all’inizio, quindi dovresti permettere al tuo corpo di abituarsi all’olio.

Quando viene adattato il corpo?

Di solito ci vogliono circa 10-30 giorni affinché il corpo sia adattato al ketogen.

Puoi misurare per verificare se sei nella chetosi catturando i livelli di concentrazione di chetoni nel sangue, nelle urine o nel respiro, per controllare i risultati e, se necessario, modificare ulteriormente la dieta per ottimizzare la chetosi.

Esistono tre tipi di corpi chetonici che possono essere misurati:

Puoi dare un’occhiata a questo post per saperne di più sulla misurazione dei livelli di chetoni.

Conclusione

Ogni persona ha esigenze diverse e quindi raggiunge la chetosi in momenti diversi. Di solito ci vuole 10-30 giorni fino a quando il metabolismo viene modificato o viene raggiunto il picco di chetosi.

I consigli più importanti per raggiungere la chetosi rapidamente, sempre a colpo d’occhio:

  • Evita i carboidrati, se possibile, 50 g / giorno
  • Esercizio per svuotare le riserve di glicogeno
  • Consuma grassi di alta qualità e oli MCT per stimolare la formazione del corpo chetonico
  • Controllare i livelli di chetoni per regolare la dieta, se necessario, per ottimizzare i risultati

All’inizio della dieta chetogenica, il corpo deve “imparare” ad usare i corpi chetonici in modo ottimale – questo è un processo lungo ma i risultati sono utili. Una volta che la combustione dei grassi è ottimizzata e i mitocondri della cellula e del sistema cardiovascolare sono adeguati, sentirai i numerosi benefici per la salute e il potenziamento energetico della dieta chetogenica –i chetoni forniscono al cervello energia più veloce del glucosio! La tua disciplina sarà sicuramente premiata.