La dieta chetogenica sta diventando sempre più popolare e, soprattutto, sempre più popolare. Ha molti vantaggi, ma i più importanti per la maggior parte delle persone sono probabilmente la perdita dei loro fastidiosi depositi di grasso e una maggiore concentrazione mentale. In questo articolo di oggi, approfondiremo l’argomento della combustione dei grassi e in particolare della combustione dei grassi chetogenica.

Cosa significa bruciare i grassi in generale?

Intendiamo bruciare i grassi come la capacità del nostro corpo di generare energia dagli acidi grassi. Al contrario, c’è la combustione dei carboidrati. Quindi i nostri corpi possono usare entrambi come carburante e di solito lo fanno alternativamente, ma di solito predomina la combustione dei carboidrati, a causa della solita dieta ricca di carboidrati delle persone. Quindi il nostro corpo si è abituato a questo tipo di produzione di energia. Inoltre, la combustione dei carboidrati è anche più facilmente disponibile per gli esseri umani.

Come si bruciano i grassi?

Per prima cosa bruciamo il glucosio (un componente di molti carboidrati), ovvero le riserve di zucchero nel sangue. Come prima “riserva di carburante”, il nostro corpo per prima cosa ricade su di essa, poiché è la più semplice e veloce per essa. Quindi brucia le riserve di glicogeno, che si trovano nel fegato e nei muscoli e in cui il glucosio in eccesso viene temporaneamente immagazzinato nel corpo. Successivamente, quando le riserve di glucosio sono vuote, il corpo consuma le proteine ​​dei muscoli; quindi sta rompendo i muscoli. Solo quando queste sono state esaurite sono disponibili le riserve di grasso. Le nostre cellule adipose sono le riserve a lungo termine per il glucosio in eccesso; Ciò significa che se consumiamo troppo glucosio a lungo termine, il nostro corpo immagazzina il glucosio in eccesso come un cuscinetto adiposo. Normalmente vengono quindi attaccati solo durante attività sportive a lungo termine come la corsa, il nordic walking e il ciclismo a lungo termine, ovvero attraverso gli sport di resistenza.

Perché la dieta chetogenica brucia i grassi così bene?

Con la dieta chetogenica, consumi solo una quantità minima di carboidrati, ma molti grassi. Il nostro metabolismo può ottenere energia da zuccheri o grassi, ma non da entrambi contemporaneamente. Nella dieta chetogenica, tuttavia, è abituato a ottenere energia dai grassi, poiché difficilmente assume carboidrati. Quindi continuerà a cercare di tornare indietro e bruciare molto grasso. Quindi i nostri cuscinetti adiposi stanno scomparendo.

Perché la dieta chetogenica funziona?

La chetosi ti rende pieno

Quando non mangiamo per molto tempo, il nostro corpo produce un “ormone della fame” chiamato grelina nello stomaco e nell’intestino. Indica al nostro organismo che dovremmo mangiare di nuovo. Dopo che siamo saturati, il livello di grelina scende di nuovo.

Se seguiamo una dieta normale e mangiamo poco, siamo quindi costantemente affamati e, purtroppo, mangiamo di nuovo troppo velocemente, ei chili persi sono già di nuovo su. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle diete non funziona.

Nella dieta chetogenica, invece, i nostri livelli di chetoni sono alti, quindi i livelli di grelina diminuiscono drasticamente anche se non abbiamo mangiato nulla. Quindi non abbiamo più fame.

La chetosi fa dimagrire e aiuta a bruciare i grassi

Una volta che i nostri corpi si abituano a ottenere energia dal grasso, i chili diminuiscono.

Perché?

Quando consumiamo molto zucchero e altri carboidrati, i nostri elevati livelli di zucchero nel sangue segnalano al corpo che è ora di produrre insulina per riportare i livelli di zucchero nel sangue alla normalità. Tuttavia, l’insulina impedisce che il grasso venga scomposto dalle cellule adipose. E lo zucchero deve sempre essere scomposto prima perché danneggia il nostro corpo. Il grasso, invece, è sacro come riserva di ferro per il nostro organismo. Quindi questa è una situazione un po’ complicata.

Quando i livelli di zucchero nel sangue sono di nuovo bassi, il glicogeno del fegato e dei muscoli viene utilizzato come combustibile. Solo allora il grasso dalle nostre cellule adipose.

Se non abbiamo molto zucchero nel sangue, invece, il grasso viene mobilitato e bruciato più velocemente.

Con la dieta chetogenica, il livello di insulina nel nostro sangue rimane basso e costante a lungo termine; d’altra parte, abbiamo molti corpi chetonici nel sangue e poca fame, quindi la combustione dei grassi è in pieno svolgimento.

Pertanto, la dieta chetogenica rende più facile per molte persone raggiungere il deficit calorico necessario per perdere peso.

Per quali persone funziona meglio la combustione dei grassi chetogenica?

La dieta chetogenica è adatta sia per le persone in sovrappeso che per quelle normopeso, poiché il corpo viene costantemente convertito in grasso anziché zucchero come carburante.

Quando si perde peso, la dieta chetogenica mostra risultati particolarmente costanti, in quanto non si avverte la sensazione di fame e la riduzione dei grassi migliora la sensibilità all’insulina. Senti anche un aumento delle prestazioni che semplifica e supporta la perdita di peso. Le persone con un’alta percentuale di grasso corporeo di solito hanno una bassa sensibilità all’insulina, cioè l’efficacia dell’insulina nel corpo è più scarsa ed è necessaria molta più insulina rispetto a una persona di peso normale. La dieta chetogenica può riportare la tua sensibilità all’insulina a uno stato sano.

Per le persone di peso normale, la dieta chetogenica aiuta a mantenere il peso. Rispetto a una dieta ricca di carboidrati, ti senti più energico e concentrato.

È importante per il successo a lungo termine rimanere entro la gamma dell’apporto calorico richiesto, ad esempio quando si perde peso con un leggero deficit calorico fino a quando non si raggiunge il peso ideale.

Le persone con alti livelli di grasso corporeo di solito hanno una scarsa sensibilità all’insulina, il che significa che producono meno insulina. In questo caso la dieta chetogenica mostra risultati particolarmente buoni perché, come abbiamo visto sopra, funziona particolarmente bene.

Una persona in sovrappeso normalmente ha una quantità molto maggiore di acidi grassi liberi nel sangue durante un deficit calorico rispetto a una persona magra, che il metabolismo può utilizzare come fonte di energia. Se riduci il grasso, la sensibilità all’insulina aumenta e se ingrassi diminuisce. Il grasso immagazzinato nel corpo provoca valori più elevati di acidi grassi nel sangue. Questo a sua volta ha un impatto negativo sull’efficacia dell’insulina.

Spesso, quindi, soprattutto le persone in sovrappeso affermano di provare molta meno fame e di sentirsi anche più energiche con una dieta chetogenica. E diminuiscono più velocemente.

Bruciare i grassi e fare esercizio

Se il tuo corpo è abituato a prelevare energia dalle riserve di glucosio e fai sport, le tue riserve di energia si esauriscono in tempi relativamente brevi e dopo poco tempo senti un calo delle prestazioni. Molti cercano di ritardare questo momento mangiando pasta e altri cibi ricchi di carboidrati che mangiano in anticipo o che consumano anche durante l’esercizio.

Con la dieta chetogenica, invece, il corpo brucia i grassi invece dei carboidrati. I corpi chetonici dell’organismo forniscono all’atleta una fonte di energia costante che non dipende dal livello di zucchero nel sangue e non ha bisogno di ricorrere alle riserve proteiche nei muscoli. Ci sono sufficienti riserve di grasso in tutto il corpo, anche nei muscoli, che garantiscono un apporto ininterrotto di energia durante l’esercizio. Quindi il grasso viene bruciato continuamente.

Un consiglio: non bere troppi liquidi prima e durante l’esercizio, poiché questo ti renderà pigro e lento. In seguito, ovviamente, dovresti assicurarti di compensare i liquidi che sono stati persi durante l’attività sportiva.

Conclusione

Con la dieta chetogenica si riesce facilmente a bruciare i grassi, perché non si ha fame, si mangia di meno e gli acidi grassi in eccesso vengono eliminati. Con la combustione dei grassi chetogenica, è possibile ottenere risultati rapidi e coerenti senza contare le calorie e morire di fame. La dieta chetogenica è adatta sia per la perdita di peso che per il mantenimento del peso a lungo termine, poiché si passa permanentemente ai grassi come fonte di energia.

@beatrix Formulato un po’ infelicemente. Dipende dall’obiettivo. Ovviamente, se vuoi perdere peso, funziona meglio per le persone in sovrappeso. Anche le persone magre non hanno nulla per perdere peso.

Sì, è per questo che ho rimosso la parola “nutrizione” e l’ho lasciata con la dieta.