Solo pochi anni fa, una dieta composta principalmente da cibi ricchi di grassi come burro, panna e pancetta sarebbe stata una ricetta per un disastro sanitario. Ma il grasso non sembra più essere il nemico pubblico n. 1. La dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati e ricca di grassi (“keto” in breve) sta facendo un tuffo. Puoi mangiare chetogenico e senza glutine? Questo porta vantaggi?

Puoi mangiare glutine con una dieta chetogenica?

Una dieta chetogenica è naturalmente molto povera di glutine. Tuttavia, a meno che tu non sia intollerante al glutine o celiaco, non devi necessariamente rinunciare a prodotti a basso contenuto di carboidrati che contengono piccole quantità di glutine, come la salsa di soia a base di grano fermentato, durante la dieta chetogenica. Tuttavia, affinché la maggior parte delle persone rimanga in chetosi nutrizionale, devono evitare quasi tutti gli alimenti contenenti grano, orzo o segale.

Il glutine è un irritante gastrointestinale che, nei casi peggiori, porta alla celiachia. È anche causalmente coinvolto in circa il 25% delle persone con sindrome dell’intestino irritabile. La prevalenza varia in base all’origine nazionale. In Germania, l’intolleranza al glutine è stata documentata in circa l’1% della popolazione totale. A parte il fatto che la restrizione dei carboidrati è benefica per quasi tutti con insulino-resistenza, sindrome metabolica o diabete di tipo 2 (20-30% degli adulti negli Stati Uniti), la restrizione dei carboidrati può avere applicazioni molto più ampie rispetto a una dieta priva di glutine.

Quindi puoi ancora mangiare glutine mentre sei a dieta chetogenica purché continui a controllare e contare i carboidrati. Potrebbero esserci tracce di glutine, che le persone senza intolleranza al glutine possono sicuramente tollerare e consumare con la dieta chetogenica.

Mangia senza glutine e chetogenico

La dieta chetogenica limita tutti i cereali, quindi può essere un’alternativa naturale per chi mangia senza glutine. È una dieta ideale per le persone celiache e intolleranti al glutine, poiché una dieta rigorosa a basso contenuto di carboidrati / ricca di grassi o cheto non consente pane, cereali o integratori tradizionali a base di cereali. Attenzione, perché nelle salse o in altri prodotti si possono trovare tracce di glutine. In generale, tuttavia, la dieta chetogenica fa molto affidamento sulla dieta priva di glutine.

Se stai già seguendo una dieta sana senza glutine priva di alimenti trasformati e vuoi passare alla dieta chetogenica, il passo successivo sarebbe eliminare cereali, mais e patate, oltre a frutta e verdura. La dieta chetogenica e priva di glutine aiuta sicuramente a far pompare l’intestino e il cervello.
La farina di mandorle, ad esempio, è un buon sostituto della farina per le diete prive di glutine e chetogeniche. È una farina a sé stante che non necessita di abbinamento con altre farine per “migliorarla”. Ha un sapore incredibilmente buono nei prodotti da forno, è ricco di grassi e piuttosto povero di carboidrati, il che lo rende un’opzione di farina ottimale per le persone che seguono una dieta chetogenica e priva di glutine.

Possono sorgere problemi?

Rinunciare a tutti i cereali e alla frutta, tuttavia, può portare ad altre complicazioni, in particolare la stitichezza. Questo è già un problema per molti che devono mangiare senza glutine. Ti consigliamo di incorporare nella tua routine quotidiana frutta a basso contenuto di carboidrati come more o lamponi, nonché avocado e verdure crocifere come broccoli e cavolfiori. Anche i semi di lino e di chia, oltre alle mandorle, offrono una buona aggiunta alla tua dieta. Per evitare la stitichezza, includi una porzione di uno di questi alimenti ricchi di fibre ad ogni pasto.

I ristoranti che rappresentano già una sfida per coloro che sono intolleranti al glutine potrebbero richiedere una pianificazione aggiuntiva se si desidera diventare chetogenici. Le escursioni, i pasti e le celebrazioni devono essere pianificate in anticipo. Porta sempre con te prodotti a basso contenuto di carboidrati se non hai un’opzione adatta in loco. I contorni a basso contenuto di carboidrati includono, ad esempio, riso al cavolfiore o purè di cavolfiore.

Rimani coerente!

Sappiamo per esperienza che molte persone perdono peso all’inizio di una dieta, ma l’effetto yo-yo li raggiunge rapidamente. La dieta chetogenica differisce poco dalle altre in questo senso. Deviare dal regime molto rigido di solito significa recuperare i chili persi, perché la maggior parte delle persone continua a mangiare molti grassi e poi ad aggiungere carboidrati! Ma se sei in chetosi e rimani lì, il cosiddetto effetto yo-yo non si verificherà sicuramente.

Alcune persone seguono la dieta chetogenica molto bene e non tornano mai ai precedenti cibi di conforto, soprattutto dopo aver sperimentato i numerosi effetti positivi che ha sulla loro salute. Ma alcuni non possono resistere alla tentazione, soprattutto se vivono con familiari che non aderiscono a tale dieta. Altri si annoiano con le opzioni a basso contenuto di carboidrati o raggiungono altipiani nella perdita di peso, che è comune con altre diete. Tuttavia, oggi ci sono già molte alternative keto-friendly come prodotti da forno e dolci che ti impediranno di abbandonare la dieta chetogenica poiché puoi anche concederti l’indulgenza. In negozio troverai tanti snack e altri prodotti non solo keto-friendly ma anche gluten free!

Rimani sempre positivo e concentrati su ciò che puoi ottenere con una dieta chetogenica (e priva di glutine) piuttosto che su ciò che non puoi. Fare un elenco di motivi che sono importanti per te è una buona tecnica per mantenere una dieta e dovrebbe essere rivisitato regolarmente. In questo modo, non c’è la tentazione di rinunciare a ciò che è già stato raggiunto.

Conclusione

Abbiamo visto che il glutine di per sé non è male nella dieta chetogenica e che, a condizione che non siamo intolleranti al glutine, possiamo mangiarlo con facilità. Poiché il glutine si trova nella maggior parte dei cereali e questi vanno di pari passo con i carboidrati, con la dieta chetogenica mangiamo molto meno glutine rispetto a una dieta normale.

Per questo motivo la dieta chetogenica è ideale per chi soffre di celiachia. Solo piccoli compromessi devono essere fatti per seguire una dieta chetogenica e priva di glutine.