Come puoi rimanere in chetosi nonostante l’alcol? Qui è il tuo guida definitiva all’alcol durante una dieta chetogenica, incluso un elenco di bevande alcoliche senza carboidrati e alcuni miscelatori che funzionano meglio con il cheto.

Capodanno, compleanni, appuntamenti, festività, matrimoni e serate. Incontriamo il consumo di alcol ovunque. Perché? Perché è profondamente radicato nelle nostre società e di solito si trova con il cibo o attorno alle celebrazioni.

Ma probabilmente stai chiedendo se puoi bere alcolici con la dieta chetogenica. Possiamo concederci bevande alcoliche senza influire sulla chetosi?

La cosa grandiosa di una dieta chetogenica o a basso contenuto di carboidrati è che puoi sempre bere un po ‘di alcol di volta in volta e comunque perdere peso o non guadagnare da esso. Devi solo essere informato in anticipo. Questo articolo parlerà di quali bevande alcoliche possiamo bere sulla dieta chetogenica e quali miscelatori sono keto-friendly, insieme ad alcuni consigli utili e informazioni sull’alcol in relazione alla dieta chetogenica.

Quali sono le migliori e peggiori bevande alcoliche con una dieta chetogenica?

Prima di tutto, l’alcol non è un aiuto per la perdita di peso. Più alcool bevi, più lenta è la perdita di peso. Perché? Perché il tuo corpo si concentra sul bruciare l’alcool prima di ogni altra cosa, come il grasso.

C’è una grande varietà di bevande alcoliche e varia a seconda che siano keto-friendly o meno. Ad esempio, il vino ha meno carboidrati rispetto alla birra. Liquori puri, come whisky e vodka, contiene 0 carboidrati! Tuttavia, alcuni alcolici aromatizzati contengono molto zucchero e quindi non sono ideali per la dieta chetogenica.

Quindi, le migliori bevande alcoliche con una dieta chetogenica sono quelle che contengono 0 carboidrati e 0 zuccheri.

Le peggiori bevande alcoliche sono ovviamente quelle ricche di carboidrati e con molto zucchero.

Diamo un’occhiata a birra, vino e alcolici e come si adattano alla dieta chetogenica.

birra

La birra è una delle bevande più popolari. Sfortunatamente, lo è non molto adatto ai keto– contiene molti carboidrati semplici e rapidamente digeribili. Alcune birre contengono fino a 18 g di carboidrati per 1 bottiglia (550 ml)! Anche la birra a basso contenuto di carboidrati, che contiene circa 3 g di carboidrati per 12 once oz, dovrebbe essere consumata solo raramente. Ecco una breve lista di birre a basso contenuto di carboidrati:

  • Miller Lite
  • Luce Coors
  • Luce di Amstel
  • Bud Select
  • Bug Light
  • Michelob Ultra
  • Michelob Ultra Amber
  • MDG 64
  • Rolling Rock Green Light

In generale, più scura è la birra, maggiore è la quantità di carboidrati. Evita gli stout e le lager che sono più scuri (specialmente quelli che sono rossi, ambra o marroni).

Vino

Con moderazione, il vino può anche fornire alcuni benefici per la salute. Questi benefici per la salute provengono principalmente dai polifenoli, antiossidanti e resveratrolo che si trovano nel vino rosso e nel vino bianco.

In generale, i vini secchi hanno il più basso contenuto di zucchero. In genere vengono raccolte quando le uve non sono completamente mature (e quindi hanno meno zucchero) e di solito non usano la chaptalization (aggiungendo zucchero al processo di fermentazione).

Il vino rosso di solito ha il la più bassa quantità di carboidrati di tutti i vini. Se vedi un vino etichettato “vendemmia tardiva”, questi vini hanno in genere un contenuto di carboidrati molto elevato e dovrebbero essere evitati con una dieta chetogenica.

Molti studi hanno dimostrato che un consumo moderato di vino rosso può ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. Tuttavia, è importante notare che un consumo eccessivo aumenta il rischio. Ci sono anche studi che collegano il vino rosso al ridotto rischio di demenza, depressione e diabete di tipo 2 nelle donne.

In generale, il vino bianco ha a maggiore contenuto di antiossidanti e di solito ha una sbornia più bassa a causa di una minore concentrazione di congeneri (sottoprodotti del processo di fermentazione). Ci sono anche studi che hanno dimostrato che il consumo di vino bianco a lungo termine migliora la salute dei polmoni.

I vini da dessert dolci contengono molto più zucchero.

Ecco una breve guida ad alcune varietà di vino popolari e le loro corrispondenti informazioni nutrizionali in merito alla dieta chetogenica:

Spirits

Vodka, whisky, scotch, bourbon e altri alcolici contiene 0 carboidrati!

  • Whisky (0 g di carboidrati)
  • Gin (0 g di carboidrati)
  • Cognac/Brandy (0 g di carboidrati)
  • Rum (0 g di carboidrati)
  • scotch (0 g di carboidrati)
  • Tequila (0 g di carboidrati)
  • Vodka (0 g di carboidrati)

Bere alcolici puri non influirà sulla dieta chetogenica; la chetosi non verrebbe effettuata. Tuttavia, dovresti evitare bevande miste contenenti zucchero, nonché vodka aromatizzate, whisky, altri alcolici e miscelatori poiché potrebbero contenere sciroppi e additivi per lo zucchero ed essere ricchi di carboidrati.

I migliori mixer per bevande Keto-Friendly

Se non riesci a berlo puro, ecco alcuni mixer compatibili con il cheto. Dovresti evitare bevande miste contenenti zucchero e ricordarti di bere con moderazione. Il succo d’arancia, ad esempio, può già contenere circa 16 g di carboidrati in un bicchiere. Anche con questi miscelatori cheto-friendly, puoi consumare rapidamente troppi carboidrati. Gin and Tonic è un caso tipico: ha circa 15 grammi di carboidrati! Meglio passare a vodka, acqua gassata e lime – che ha praticamente zero carboidrati. Tuttavia, una bevanda mista occasionale non dovrebbe far male, quindi, ecco alcuni mixer più cheto-amichevoli:

  • Diet Soda (Coke Zero, Diet Coca-Cola, Diet Sprite, Sprite Zero)
  • Dieta Limonate
  • Bevande energetiche senza zucchero (Redbull, Monster)
  • acqua
  • Acqua tonica
  • acqua Seltzer
  • Acqua minerale
  • caffè
  • Crema

Perché dovresti semplicemente fare a meno dell’alcool

Anche se puoi bere alcuni tipi di alcol con la dieta chetogenica senza sensi di colpa, ci sono molte ragioni per cui l’alcol può ancora influenzarti negativamente nel raggiungere i tuoi obiettivi con la dieta chetogenica.

Hai voglie e fame di calorie.

L’alcool contiene senza calorie. Le calorie che si ottengono dall’alcol non forniscono alcun nutriente. Non ti riempirai completamente e il tuo stomaco potrebbe sembrare una fossa senza fondo. In realtà, bere alcolici consuma un gran numero di calorie.

Smetti di bruciare i grassi come energia.

Il tuo corpo tratta l’alcol come una sostanza tossica. Quando entra nel flusso sanguigno, il tuo corpo inizia a concentrare tutta la sua energia nel trattamento dell’alcool. Tutto il resto è in pausa. Compresa la digestione. Quando ciò accade, il tuo corpo immagazzina questa energia in eccesso da zucchero e carboidrati come grasso. Dal momento che il tuo corpo è impegnato a filtrare l’alcol dal tuo sistema, esso smette di usare grasso per energia, come di solito accade quando si è in chetosi. Il tuo corpo usa quindi le calorie vuote che hai bevuto come carburante. Questo non ti aiuterà assolutamente a raggiungere o mantenere la chetosi – fa il contrario. Se hai difficoltà a ottenere la chetosi rapidamente all’inizio della tua dieta chetogenica, dovresti ridurre drasticamente o evitare il consumo di alcol.

Ti ubriachi più velocemente e i postumi della sbornia sono peggiori.

Non importa se bevi un bicchiere di vino rosso o una birra con i tuoi amici dopo il lavoro … durante una dieta chetogenica, l’effetto dell’alcol sul tuo corpo cambia.

Quando sei in chetosi, l’alcool funziona più velocemente e più forte nel tuo sistema rispetto a quando il tuo corpo ingerisce più carboidrati. Il tuo la tolleranza all’alcool scende quasi a zero quando sei in chetosi.

In genere, le persone hanno un sacco di glicogeno immagazzinato nei loro corpi grazie alla dieta ricca di carboidrati che funge da cuscino sicuro per la degradazione dell’alcool. Senza questo buffer, il tuo corpo elabora l’alcool molto più velocemente e ne sentirai gli effetti prima.

Quelli che seguono la dieta chetogenica hanno anche riportato postumi di una sbornia peggiori. Sebbene non vi siano studi definitivi per dimostrare il perché, la disidratazione e lo squilibrio elettrolitico sembrano svolgere un ruolo. Sia la disidratazione che uno squilibrio nell’equilibrio elettrolitico possono verificarsi quando bevi alcolici e quando sei in chetosi, crea l’interazione perfetta per i postumi di una sbornia intensa.

Ma puoi minimizzare gli svantaggi del consumo di bevande alcoliche in una dieta chetogenica?

Sì. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti da tenere a mente quando si incorpora l’alcol nella dieta chetogenica.

5 consigli per l’alcol e la dieta chetogenica

  • Le calorie sono importanti quanto i carboidrati. Il conteggio dei carboidrati netti è più critico del conteggio delle calorie con una dieta chetogenica, ma l’alcool è l’eccezione a questa regola. L’alcool contiene il 100 percento di calorie vuote e puoi facilmente bere lo stesso numero di calorie che corrispondono a un intero pasto … senza nemmeno accorgerti che sei oltre il limite. Ripetere l’operazione troppe volte e il peso può iniziare a ribaltarsi nella direzione sbagliata. Acquisire familiarità con e aderire a tipi di alcol a basso zero zero e opzioni a basso contenuto calorico.
  • Stare lontano da bevande miste e cocktail. Quando si tratta di bere con la dieta chetogenica, è fondamentale scegliere la giusta combinazione. Mentre la vodka ha zero carboidrati, combinandola con limonata zuccherata, soda o acqua tonica distrugge lo scopo di scegliere la vodka a causa del suo basso contenuto di carboidrati. La maggior parte delle bevande miste contiene succhi di frutta (non chetogeni), zuccheri, sciroppi e molti carboidrati. Optare per bevande senza miscele o scegliere gli alcolici con seltzer o acqua gassata e una spruzzata di limone o lime senza zucchero. Queste bevande non hanno carboidrati.
  • Prova a fare a meno della birra, poiché la birra è un grano liquido e ha molti carboidrati! Tuttavia, ci sono alcuni birre a basso contenuto di carboidrati che può essere bevuto con moderazione. Esempi sono Miller Light, Bud Light o Michelob Ultra.
  • Segui la regola “One Drink Max”. Anche se puoi goderti un certo consumo di alcol a basso contenuto di carboidrati con una dieta chetogenica, dipende comunque dalla quantità che consumi. È difficile per il tuo corpo elaborare l’alcool e può interrompere significativamente il tuo potenziale di bruciare i grassi. Non hai ancora il peso desiderato? O stai lottando per raggiungere o mantenere la chetosi? Quindi ha senso evitare l’alcool per due o quattro settimane per vedere se ti impedisce di raggiungere i tuoi obiettivi: prova a praticare la regola “One Drink Max”. Limitati a un drink alla sera e uno a tre drink alla settimana. Una volta che hai raggiunto il tuo peso nominale o sei stato in grado di raggiungere e mantenere la chetosi, puoi bere un po ‘di più per scoprire cosa funziona per te. Fino ad allora, dovresti evitare l’alcool o praticare la moderazione.
  • Mangia un pasto cheto-friendly prima di bere. Il caricamento di carboidrati prima di una notte di bevute non è l’opzione migliore. Se mangi un pasto ricco di carboidrati prima di bere, ti butti dalla chetosi e metti a rischio il modo in cui il tuo corpo metabolizza l’alcol. Grasso e proteine ​​sono i tuoi alleati prima di bere. Fai un pasto cheto-friendly che è ricco di grassi sani e alcune proteine ​​prima di bere. Questa combinazione ti aiuta a rallentare gli effetti dell’alcol, il che significa meno processi metabolici per il tuo sistema.

Conclusione

A meno che non sia necessario seguire la dieta chetogenica per motivi medici per godere di una salute stabile, non dovrebbe essere un problema troppo avere un bicchiere di vino secco o del whisky di tanto in tanto. L’alcol può sicuramente essere gustato (moderatamente) e combinato con la dieta chetogenica.

Tuttavia, ciò non significa che ottieni un “giro gratuito” e puoi consumare tutte queste bevande che desideri. A rigor di termini, l’alcol è ancora un veleno relativamente pericoloso che non ha benefici per la salute per il corpo. Una volta che l’alcol entra nel corpo, lo è fondamentalmente elaborato come tossico ed è percepito come un “pericolo” acuto che deve essere rimosso dal corpo il più rapidamente possibile. Mentre hai alcool nel sangue, il corpo ferma molti altri processi, come la combustione dei grassi, al fine di concentrarsi sull’eliminazione dell’alcool e “salvare” se stesso. Pertanto, dovresti considerare la quantità di alcol che vuoi davvero bere.

Dovresti essere consapevole che potresti reagire in modo diverso all’alcol a causa della chetosi e, in cambio, raggiungere il tuo limite alcolico più velocemente. Inoltre, ogni bicchiere di bevanda alcolica comporta il rischio di volerne di più, ma la misura in cui ciò si applica a te e ciò che fai con esso dipende interamente da te. Finché bevi lentamente e responsabilmente, tutto dovrebbe andare bene. E tieni a mente: non bere troppo non fa solo bene alla chetosi, ma anche alla tua salute.

Ricordati di scegliere a versione non aromatizzata degli spiriti e a entrambi berlo puro o mescolato con una bevanda a basso contenuto di carboidrati o no.

Spero che questo post ti abbia informato di alcune bevande alcoliche cheto-compatibili e degli effetti dell’alcol nella dieta chetogenica. Se non vedi la tua bevanda preferita elencata e poiché non esiste uno standard per le informazioni nutrizionali e l’alcool, puoi provare a ricercare le informazioni nutrizionali online, assicurati di controllare i carboidrati e il contenuto di zucchero!

Quali sono le tue bevande alcoliche preferite da gustare con la dieta chetogenica? L’alcol ti influenza in modo diverso durante la chetosi?