Quando si tratta di tendenze su quale dieta sia la più efficace per perdere peso, la dieta chetogenica è spesso in prima linea. È considerato un metodo efficace per ridurre in modo rapido e affidabile il grasso in eccesso e contribuire a ridurre il peso corporeo. Inoltre, sono innumerevoli i vantaggi che la dieta chetogenica promette. Questi vanno dal miglioramento delle capacità cognitive all’energia costante nella vita di tutti i giorni. Soprattutto, però, tutti parlano di come è possibile utilizzare la dieta chetogenica per ridurre le calorie facilmente e senza voglie e quindi dimagrire senza problemi.

Ma cosa succede se non vuoi assolutamente perdere peso, ma al contrario vuoi aumentare di peso? La dieta chetogenica è ancora un potenziale modo per raggiungere gli obiettivi individuali? Lo scoprirai nelle seguenti sezioni!

Cause del sottopeso

Essere sottopeso colpisce in realtà pochissime persone nei paesi occidentali. Tuttavia, se la causa è puramente dietetica, è utile per le persone colpite sapere quali possibili diete possono utilizzare per aumentare di peso.

Non è possibile definire con precisione dove finisce il peso normale e inizia il sottopeso. Tuttavia, puoi utilizzare l’indice di massa corporea (BMI) come guida. Di norma, qualsiasi cosa al di sotto di un BMI di 18,5 kg/m2 è considerata sottopeso. Il BMI descrive la relazione tra altezza e peso.

Occorre inoltre distinguere tra sottopeso e malnutrizione. A differenza della malnutrizione, essere sottopeso non significa necessariamente mancanza di energia e di nutrienti. Essere sottopeso non è necessariamente causato solo da una cattiva alimentazione, ma può anche essere causato da altri fattori.

Ecco alcuni motivi per essere sottopeso:

  • perdita di appetito
  • malnutrizione
  • Lesioni/infiammazione nella zona della testa
  • Dopo operazioni o blocchi nel tratto gastrointestinale
  • Utilizzo inadeguato del cibo
  • sindrome da spreco di proteine
  • Aumento del catabolismo
  • Anoressia idiopatica (anoressia senza causa apparente)
  • età

La perdita di appetito può avere molte ragioni, tra cui, ad esempio, la terapia farmacologica o il dolore. Ci sono anche disturbi alimentari come bulimia e anoressia. La malnutrizione si verifica spesso durante la gravidanza a causa di un apporto insufficiente di nutrienti o, tra l’altro, durante gli sport ad alto rendimento.

Un altro punto importante è che può verificarsi un sottoutilizzo, ad esempio se il corpo non è in grado di scomporre e utilizzare efficacemente i nutrienti. Ciò include anche uno scarso assorbimento dei nutrienti nell’intestino.

Inoltre, malattie come il morbo di Crohn, un’infezione da HIV o parassiti possono portare a un ridotto assorbimento dei nutrienti. Anche i disordini enzimatici ereditari o altre malattie metaboliche sono tra le cause delle perdite di nutrienti.

Rischi di essere sottopeso

Essere sottopeso può avere molte conseguenze negative. A causa della possibile sottoalimentazione del corpo, il corretto equilibrio idrico ed elettrolitico non è più garantito. Spesso mancano importanti oligoelementi e nutrienti essenziali, inclusi magnesio e potassio.

Essere sottopeso favorisce anche lo sviluppo dell’osteoporosi, che all’inizio potresti non avvertire necessariamente fino a quando non si verificano fratture spontanee. Quindi è molto difficile invertire il danno.

Anche la funzione muscolare è spesso compromessa e uno è più suscettibile alle infezioni. Il sistema immunitario non può funzionare in modo ottimale e il recupero da malattie semplici, come un raffreddore, richiede molto più tempo del normale. Essere sottopeso può anche aumentare il rischio di complicanze cardiovascolari e ridurre l’aspettativa di vita.

La dieta chetogenica può aiutare?

Se lo stile di vita chetogenico può aiutare dipende principalmente dal fatto che la causa del sottopeso sia effettivamente correlata alla dieta o se una malattia abbia causato il problema. Tuttavia, se mangi troppo poco e vuoi ingrassare, ci sono diversi modi per cambiare le tue abitudini alimentari in base all’obiettivo.

Prima di tutto, dovresti guardare quanto mangi effettivamente in un giorno. Ciò significa essere molto chiari su quante calorie si stanno consumando e quali sono le proteine, i carboidrati e i grassi. Una volta determinata la tua assunzione giornaliera standard, dovresti ora impostare un obiettivo specifico di calorie e macronutrienti per la giornata. Per le persone sottopeso, si consiglia in anticipo una terapia da 2500 a 3000 kcal. Tuttavia, poiché questo dipende anche molto dalla taglia e dal sesso, non fa male ottenere un aiuto professionale da un medico o da un nutrizionista certificato.

Inoltre, se la dieta chetogenica è appropriata qui dipende fortemente dall’individuo. Teoricamente, grazie alla sua densità calorica, il grasso potrebbe coprire il fabbisogno calorico in modo eccellente e veloce. Quindi è necessario consumare meno volume di cibo, per così dire, di quanto faresti con i carboidrati.

Tuttavia, poiché i grassi vengono digeriti più lentamente dei carboidrati, la sensazione di sazietà dura più a lungo, il che rende la dieta chetogenica così popolare ai fini della perdita di peso. Tuttavia, è possibile coprire il fabbisogno giornaliero abbastanza rapidamente con un consumo regolare di pasti. Dipende molto dalla persona e dal suo atteggiamento.

Un altro punto è che quando inizi per la prima volta una dieta chetogenica, perdi peso in acqua. Di conseguenza, diminuisce anche la massa corporea complessiva, cosa da evitare a tutti i costi. Se usato in modo errato, il corpo perde anche importanti elettroliti e minerali. Dal momento che di solito hai già problemi con l’equilibrio idrico ed elettrolitico con un sottopeso correlato all’alimentazione, non è consigliabile peggiorare la situazione con una dieta chetogenica. Inoltre, potrebbe esserci già un deficit di minerali e oligoelementi.

Conclusione

Anche se la dieta chetogenica ha molti aspetti positivi, è discutibile se sia adatta a persone sottopeso. Di solito è consigliabile mangiare una miscela di carboidrati complessi, grassi sani e proteine ​​e con un surplus calorico relativamente alto.

Se sei effettivamente sottopeso legato alla dieta, dovresti assolutamente consultare un esperto, sotto la cui supervisione puoi apportare un cambiamento alla dieta. Questo è di assoluta necessità, soprattutto se vedi la dieta chetogenica come una possibile opzione e vuoi provarla. C’è molto da considerare qui, come un’assunzione sufficiente di acqua e un’assunzione sufficiente di vitamine, minerali e oligoelementi, in modo da garantire il corretto equilibrio idrico ed elettrolitico.