Molte diete hanno dimostrato di essere malsane. E la dieta cheto? La dieta chetogenica è sana o no? Esploreremo questi argomenti nel post del blog di oggi.

Quanto è “sana” la dieta cheto?

La dieta chetogenica è stata originariamente sviluppata intorno al 1920 come terapia per l’epilessia. Tuttavia, è stato presto notato che i benefici per la salute della dieta chetogenica andarono ben oltre il trattamento dell’epilessia, che non fuggì nemmeno dai critici dell’epoca. E anche se non tutti gli aspetti della nutrizione chetogenica sono stati definitivamente studiati dal punto di vista medico, ora ci sono alcuni studi di alta qualità che dimostrano che la nutrizione chetogenica è più vantaggiosa di quanto si pensi.

È sempre importante essere consapevoli del fatto che ogni forma di alimentazione può essere sana o malsana: dipende solo dal modo in cui viene affrontata e implementata, nonché da quale cibo viene consumato in quale qualità. Molte cose resistono e diminuiscono con la qualità del cibo, inclusa la dieta chetogenica.

Dieta keto in medicina: campi di applicazione

La nutrizione chetogenica può avere effetti positivi su una serie di malattie. In effetti, spesso accade che il numero di farmaci necessari possa essere ridotto o addirittura sospeso del tutto. I sintomi possono essere alleviati, il che è di grande sollievo per il corpo e la psiche delle persone colpite. Molte persone riguadagnano così un pezzo di qualità della vita.

Tra le malattie sulle quali la nutrizione chetogenica può avere effetti positivi e per le quali è consigliata la nutrizione chetogenica sono:

Altri benefici della dieta cheto

  • Più energia: Il motivo per cui la nutrizione chetogenica è particolarmente interessante per gli atleti è perché si può osservare un aumento significativo delle prestazioni negli sport. Questo perché il grasso fornisce più e più energia dei carboidrati.
  • Concentrazione migliorata: Il corpo può utilizzare i corpi chetonici in modo più efficiente come fonte di energia rispetto al glucosio, poiché possono superare la barriera emato-encefalica.
  • Miglioramento della struttura della pelle: In generale, la nutrizione chetogenica riduce l’infiammazione in tutto il corpo.
  • Riduzione della pressione alta: Le persone che seguono la dieta chetogenicanon sono più inibite dall’ossido nitrico, necessario per dilatare i vasi sanguigni. Ciò si traduce nella prevenzione di molte malattie cardiovascolari.
  • Meno voglia di dolci: I carboidrati sono la ragione per aumentare o diminuire rapidamente lo zucchero nel sangue: il basso significa fame e l’alto significa sentirsi sazi. Tuttavia, l’insulina regola la glicemia alta (dopo un pasto) a un livello normale (basso) entro un massimo di 2 ore. Questo significa che hai di nuovo fame …

Quindi, la dieta Keto è sana?

Il la dieta chetogenicaè considerata sana. Molti fattori positivi rendono la nutrizione chetogenica sia diretta che indiretta forma vantaggiosa di nutrizione, che può essere raccomandata. Non solo perché viene consumato meno zucchero (nel migliore dei casi, no), ma proprio perché molte malattie possono essere prevenute, alleviate o addirittura curate.

Tuttavia, la nutrizione chetogenica funziona solo finché la qualità del cibo è alta e tutti i nutrienti essenziali vengono assorbiti attraverso la dieta.

6 consigli dietetici di dieta chetogenicaper i migliori risultati

Ecco alcuni suggerimenti utili su come ottenere il massimo dalla tua dieta chetogenica e ottenere i migliori risultati, sia per i principianti che per quelli già più esperti con la dieta chetogenica.

  • Passaggio tra metabolismo dei grassi e glucosio: Se non si segue la dieta chetogenica a causa dell’epilessia, può essere utile occasionalmente alternare tra lo stato di chetosi e il metabolismo del glucosio. In questo modo alleni il tuo metabolismo per essere il più flessibile possibile.
  • Scegli la migliore qualità possibile per il tuo cibo: Piccoli cambiamenti possono spesso aumentare il tuo successo e migliorare drasticamente il tuo benessere – questo vale anche per la qualità del tuo cibo. Ove possibile, dovresti usare prodotti biologici, carne di animali al pascolo, grassi di alta qualità e conservati con competenza (molti grassi sono estremamente sensibili al calore e alla luce!) E pesci di animali selvatici o almeno di acquacoltura biologica.
  • Ascolta il tuo corpo: Se ti senti male dopo aver mangiato un determinato cibo, dovresti ascoltare il tuo corpo ed escluderlo dalla tua dieta. È bene sottoporsi a test di intolleranze alimentari e adattare le tue abitudini alimentari. Ad esempio, i prodotti lattiero-caseari non sono adatti a tutti e molte persone rispondono ad essi con intolleranze o addirittura allergie.
  • Anche le verdure sono molto importanti nella dieta chetogenica: Anche con una dieta chetogenica, non si dovrebbe evitare l’assunzione di vitamine, minerali e oligoelementi vitali attraverso verdure a basso contenuto di carboidrati come broccoli, verdure a foglia verde, come erbe e cavoli. Aggiungete anche spezie ed erbe fresche nella vostra dieta, perché forniscono anche sostanze vegetali secondarie – e rendono anche mangiare un’esperienza davvero gustosa.
  • Cambia il tuo stile di vita: Ricorda che una dieta sana da sola non è garanzia di successo e la tua salute è influenzata da molti altri fattori! La tua salute è una questione complessa, ma puoi influenzarla apportando piccoli e semplici cambiamenti.Ad esempio, è importante mangiare una dieta sana ed esercitare regolarmente (idealmente all’aria aperta). Soprattutto per gli atleti, non sottovalutare l’effetto di un semplice bicchiere d’acqua o di un sonno sano.
  • Non troppo grasso: Una dieta chetogenica non deve necessariamente consistere esclusivamente in alimenti con grassi concentrati e isolati, o cosiddette “bombe adipose”. È sufficiente se mangi la tua insalata con un buon olio e mangi molti cibi come avocado, aringhe, noci di macadamia e altri cibi ricchi di grassi. Ad esempio, puoi produrre un “formaggio” vegano con molti semi e cereali e quindi coprire il tuo fabbisogno di grassi in modo naturale, senza grassi isolati.

Consultare il proprio medico!

Alcune controindicazioni alla dieta chetogenica sono gravi disturbi al fegato, al pancreas o ai reni. In questi casi, la dieta chetogenicapotrebbe non essere così salutare. Di conseguenza, una dieta chetogenica dovrebbe essere seguita solo dopo aver consultato un medico, in modo da prevenire possibili danni a lungo termine alla salute e le vostre domande sulla nutrizione chetogenica possano essere chiarite dall’inizio.

Conclusione

La dieta chetogenicaè di solito piuttosto salutare se eseguita correttamente. È usato per prevenire e curare così tante malattie e fornisce anche alcuni benefici per la salute. Segui i suggerimenti sopra menzionati e sarai sicuro di avere successo con la dieta cheto! Assicurati di consultare il tuo medico prima di iniziare qualsiasi dieta, soprattutto se hai malattie precedenti.

Buona fortuna con il tuo viaggio di cheto!